Le prime CPU Broadwell per sistemi desktop giungono sul mercato

i7

i7

Intel ha dato il via alla commercializzazione dei primi processori della famiglia Core basati su architettura di quinta generazione e destinati all’abbinamento con le schede madri socket 1150 LGA attualmente presenti in commercio. Vari rivenditori e assemblatori hanno infatti iniziato a fornire informazioni specifiche su configurazioni nelle quali rientrano queste nuove CPU.

Ci riferiamo ai modelli basati su architettura nota con il nome in codice di Broadwell, versioni costruite con tecnologia produttiva a 14 nanometri e in grado di assicurare un funzionamento complessivamente più efficiente, a parità di potenza di elaborazione, rispetto ai modelli Haswell di precedente generazione.

Tra le caratteristiche tecniche di questi processori si segnala in effetti proprio il ridotto consumo: le declinazioni quad core per sistemi desktop vengono infatti proposte con TDP pari a 65 Watt, valore che è già stato utilizzato in passato da Intel per altri modelli desktop. Quello che manca in questo caso sono le versioni con TDP attorno ai 95 Watt, quello che è indicato come consumo standard per un processore destinato a sistemi desktop.

Troveremo quindi presto sugli scaffali i processori Core i7-5775C e Core i5-5675C basati su architettura Broadwell, entrambi caratterizzati da TDP pari a 65 Watt e dall’utilizzo di GPU integrata della famiglia Iris Pro 6200 con 48 Execution units. In termini di specifiche tecniche dettagliate questi i dati dei due nuovi modelli per socket 1150 LGA:

  • Core i7-5775C: 4 cores, 8 threads; clock base 3,3 GHz, clock boost 3,7 GHz; cache L3 6 Mbytes; GPU Iris Pro 6200; TDP 65 Watt.
  • Core i5-5675C: 4 cores, 4 threads; clock base 3,1 GHz, clock boost 3,6 GHz; cache L3 4 Mbytes, GPU Iris Pro 6200; TDP 65 Watt.

Queste specifiche tecniche sono interessanti nel complesso ma nel confronto con i modelli Haswell a listino è evidente come questi ultimi, per quanto riguarda le proposte di fascia più alta, siano capaci di assicurare livelli prestazionali complessivamente più elevati grazie alle frequenze di clock superiori rese possibili proprio dal TDP di 88 Watt.

Ricordiamo come le nuove CPU Broadwell per sistemi desktop richiedano l’abbinamento con schede madri socket 1150 LGA basate su chipset Intel Z97 che siano state preventivamente aggiornate a livello di bios, scegliendone una versione per la quale il produttore abbia certificato la compatibilità con le nuove CPU.

 

1 8 9 10