Surface Hub, megaschermo con Windows 10

Surface Hub, megaschermo con Windows 10

Microsoft ha presentato ufficialmente uno dei prodotti in arrivo assieme a Windows 10, dispositivo dotato di schermo a dir poco generoso, dedicato alle aziende.

Surface Hub

Di Surface Hub si conosce l’esistenza già da tempo, e ora Microsoft è tornata sulla questione con una campagna promozionale indirizzata al tipo di utenza per cui il colossale “PC da parete” con mega-schermo è nato: Hub è per le aziende, dice Redmond, e favorisce la collaborazione tra gruppi di lavoro. E magari l’acquisto di nuovi prodotti e servizi marcati Microsoft.

La storia di Surface Hub parte dall’acqusizione di Perceptive Pixel avvenuta qualche anno fa, e include uno sforzo ingegneristico non indifferente votato a trasformare in realtà la “vision” del responsabile del progetto Jeff Han: Hub è dotato di uno schermo multi-touch di dimensioni che raramente si vendono anche sui TV-set più costosi, e per di più dietro il suddetto schermo c’è un vero e proprio computer dotato di tutto il necessario per gestire Windows 10 in risoluzione Ultra HD/4K.

Surface Hub è il sistema ideale per lavorare in gruppo nelle aziende grandi e piccole, sostiene Microsoft, permette di prendere appunti con le stilo digitali direttamente sullo schermo-parete, di condividere dati e app con gli altri dispositivi appartenenti all’ecosistema Microsoft e anche di supportare i prodotti tecnologici e il software pensato per girare su computer.

Che Surface Hub rappresenti un prodotto esclusivamente destinato al mercato enterprise è evidente anche dal prezzo, visto che si parla di un esborso minimo di 7mila dollari per la versione da 55″ o di ben 20mila dollari per la variante “gigante” con schermo da 84 pollici. Nessuno vieta l’acquisto di un “mostro” del genere ai privati dotati di fondi sufficienti, mentre per quanto riguarda la disponibilità si parla dell’arrivo quasi in contemporanea con Windows 10 presso Windows Store fisici.

Nonostante i fondi e gli sforzi non indifferenti (con tanto di unità produttiva speciale aperta nell’Oregon) che sono stati necessari alla sua realizzazione, Surface Hub è prevedibilmente destinato a essere un prodotto di nicchia con vendite ridotte: la speranza di Microsoft è che, oltre ai ricavi provenienti dalla vendita diretta, il mega-tablet da parete invogli le aziende a usare sempre più servizi e prodotti di Redmond in futuro.

Comments are closed.